Dott.ssa Letizia Cingolani

Psicologa e psicoterapeuta

Sono una psicologa e psicoterapeuta individuale e di gruppo ad orientamento analitico transazionale. Sposata dal 2004 e madre di due figli, dal 2011 scrivo per la rivista «Persone e Società» e dal 2016 sono terapeuta certificata E.M.D.R. practitioner. Dal 2019 mi occupo anche di persone altamente sensibili.

“Puoi cambiare solo te stesso, ma questo cambierà ogni cosa”

Gary Goldman

Di cosa mi occupo

E.M.D.R.

Attualmente è la tecnica psicoterapeutica più accreditata in ambito scientifico in grado di riattivare la rielaborazione dei vissuti traumatici attraverso i movimenti oculari.

 

Consulenza familiare e di coppia

Talvolta è utile estendere la consulenza al sistema coppia o famiglia. Siamo infatti parte attiva in sistemi, quali la coppia e la famiglia, all’interno dei quali alcuni comportamenti o sintomi individuali possono assumere il loro significato più profondo. 

 

Alta Sensibilità

L’espressione “persona altamente sensibile” (PAS) sta ad indicare un tratto di personalità riscontrabile in circa il 15-20% della popolazione. Questo tratto è come una sorta di filtro dalla realtà che permette di vedere più cose e più in profondità, in particolare l’aspetto emotivo delle situazioni.

Psicoterapia individuale

Laddove vi siano le condizioni, nel rispetto della richiesta della persona, la psicoterapia individuale è lo strumento di elezione per un cambiamento profondo. In particolare, nel caso di traumi passati o attuali che bloccano il funzionamento della persona, l’applicazione del metodo EMDR consente una rielaborazione profonda dei vissuti.

Consulenza (anche su Skype, Zoom e Whatsapp)

La consulenza è il primo e fondamentale momento di accoglienza e condivisione della problematica riferita. Non sempre è necessaria una psicoterapia: talvolta le persone hanno solo bisogno di aumentare la propria consapevolezza e di interventi di psico-educazione.

 

Formazione e approfondimento

Formazione individuale e  approfondimenti che riguardano le fasi della vita, la gestione dei traumi, l’alta sensibilità e altre dimensioni della psiche.

“Un giorno volerò – disse il bruco. Tutti gli animali scoppiarono a ridere. Tutti, ma non la farfalla.”

Approccio & Filosofia

Se si è altamente sensibili, comprendere l’alta sensibilità è un percorso di rinascita e di risveglio spirituale, in grado di gettare nuova luce sulla propria identità e su ciò che si fa. Questo è avvenuto per me e può avvenire per tutti quando ci si accoglie per ciò che si è.

Intravedo diverse convergenze tra l’alta sensibilità e il metodo EMDR, attività di cui mi occupo prevalentemente dal 2016, dopo il necessario training. L’EMDR è un approccio psicoterapico la cui efficacia è comprovata da più di 44 studi randomizzati e da centinaia di pubblicazioni.

In concreto, attraverso questo metodo vengono identificati e affrontati i ricordi non elaborati che sono alla base di pressoché tutte le forme di psicopatologia e disagio, poiché da essi si creerebbero i modelli operativi interni disfunzionali che sostengono tale disagio.

La ricerca in EMDR dimostra che se a questi ricordi, cui si torna nel contesto terapeutico, si accompagnano movimenti oculari specifici, questi movimenti sono in grado di portare a una desensibilizzazione e ad una elaborazione del trauma.

Ciò che avviene durante l’elaborazione è sorprendente: il ricordo si allontana e si comincia a vedere in modo nuovo, come in un film in cui si è allo stesso tempo protagonista e spettatore. L’evento si riconnette al presente in una nuova prospettiva, facendo sempre meno male per via della parallela desensibilizzazione.

Sebbene la mia osservazione abbia ben poco valore statistico, ho potuto notare nelle persone altamente sensibili (PAS) una maggiore predisposizione a tale metodo, forse per la loro innata tendenza a ricondurre e rialeborare più stimoli  “in rete”, tratto tipico dei PAS.

Il Mio Libro

“Letizia è una giovane psicologa che sta per incontrare Grazia, il suo primo caso clinico. Quest’ultima è una donna schizofrenica, reclusa in casa da oltre trent’anni. Sarà Pietro, un amico in comune, a metterle in contatto. Con il susseguirsi degli incontri con Grazia, Letizia aderirà alla solitudine della donna, accorgendosi della propria, più sottile e fatta di barriere invisibili ma ugualmente difficile da superare. Lo stesso sentimento con due sfumature diverse che entrano in contatto e si raccontano. Attraverso ponti invisibili, passando per un finale inaspettato, le due solitudini creeranno la comunione necessaria per uscire dall’isola.

libro letizia

Dicono di me

“Nonostante il lavoro sia stato a distanza la dottoressa Cingolani, con dolcezza e fermezza, mi ha guidato nel riflettere a partire dalle mie emozioni. cosi da riuscire a trovare le chiavi per aprire dentro di me spazi sconosciuti.
Sono riuscita con il suo aiuto a risolvere tutti gli ostacoli che inconsciamente mi ponevo. Il mio scetticismo dell’inizio si  cosi’ tramutato in fiducia. Mi sento fortunata ad averla trovata e so che sarà sempre pronta ad aiutarmi”.

Alessia

Lione

“Quello con la dottoressa Cingolani  stato un incontro illuminante, rasserenante, che ha cambiato la mia percezione di me stessa e il modo di relazionarmi alla vita. Per questo, sempre grazie”.  

Gloria

Roma

“Ho avuto il piacere di fare un percorso insieme alla dottoressa che mi ha arricchita ed aiutato a crescere.
La dottoressa è una persona speciale: mi ha seguita con amore, attenzione e dedizione. Ho scoperto con lei la tecnica dell’EMDR, della quale sono rimasta affascinata ed alla quale ricorrerò qualora ne dovessi aver nuovamente bisogno.
Sono legata alla dottoressa e lei conserva un posto nel mio cuore. Grazie infinite!”

Chiara

Roma

“Reduce da un precedente percorso psicoterapico tradizionale, da persona altamente sensibile ho deciso di rivolgermi a una esperta di questo tratto e che potesse allo stesso tempo aiutarmi ad elaborare il mio vissuto traumatico.
L’estrema professionalità, dedizione ed empatia della dottoressa Cingolani, unite allo strumento EMDR e alla conoscenza del mio tratto mi hanno permesso di sciogliere i traumi pregressi, alla luce dei quali continuavo a filtrare i miei vissuti, cosi’ da tornare ad assaporare una vita serena e appagante. Meravigliosa  la delicatezza e lo spirito in un certo qual modo anche materno con cui ti accompagna in questo viaggio alla scoperta di te. La consiglierei a tutti”.

 

Patrizia

Roma

Prenota una consulenza

Ricevo anche su Skype, Zoom e Whatsapp

6 + 15 =

Letizia Cingolani

Via dei Savorelli, 10
Roma, 00165

Via del Crocifisso, 51
Roma, 00165

Orari di consulenza

Contattare via mail

Blog

Benvenuti nel mio blog, dedicato alla mia professione, alle mie riflessioni e ai miei articoli. Spero che ciascuno possa trovare quello che cerca e che ciò che trova possa corrispondere alla propria ricerca.